Domande Frequenti (FAQ)

In questa sezione trovi le risposte alle domande frequenti suddivise per argomento. Se hai ancora qualche dubbio puoi contattare il nostro Servizio Clienti.

Assicurazione Vita

Perché avere un’assicurazione sulla vita ?

GENIALLIFE, è un prodotto di Allianz Global Life dac che fa parte del gruppo Allianz SE, il primo gruppo assicurativo d'Europa e uno dei più grandi al mondo, presente in più di 70 Paesi con oltre 60 milioni di Clienti. Allianz Global Life dac opera in Italia in regime di libertà di stabilimento dalla sede di Trieste di Allianz Spa. Si può verificare telefonando al numero verde di Allianz SpA in Italia al numero verde 800 686868.

L'autorizzazione ad operare nel ramo vita in Italia può essere verificata sul sito dell'IVASS, l’Istituto Italiano di Vigilanza sulle Assicurazioni private.

La sede da dove opera GENIALLIFE è nel palazzo sede legale di Allianz SpA, che fu sede storica del Lloyd Adriatico, in Largo Ugo Irneri 1, 34123 Trieste TS.

Il nome GENIALLIFE è stato scelto per ricordare la principale Compagnia di assicurazione diretta in Italia, autorizzata nei rami danni e non vita, Genialloyd Spa , anch’essa parte Gruppo Allianz.

Per poter entrare in contatto con GENIALLIFE:

  • I giornalisti nell’esercizio del proprio lavoro possono scrivere a
  • I rappresentanti di gruppi d’acquisto, collettività e/o gli intermediari assicurativi che hanno interesse a promuovere il prodotto GENIALLIFE presso i propri Clienti o associati possono scrivere a
  • Chi valuta se diventare Cliente o chi comunque ha bisogno di consulenza individuale deve prima completare e memorizzare una proposta sul nostro sito internet e riceverà un’email con la proposta e l’indirizzo email a cui scrivere per eventuali domande. Non viene data risposta a domande generiche.

L'assicurazione vita ha origini antichissime, da oltre 4000 anni, addirittura ai tempi degli schiavi egizi che costruivano le prime piramidi. L'assicurazione moderna si basa sulle tavole di mortalità, ovvero sugli studi, di fonte ISTAT, della vita media della popolazione italiana, della mortalità per tumori, etc.

Esistono due forme principali di assicurazione vita:

  • assicurazione per il caso di morte: la Compagnia eroga un capitale ai Beneficiari in caso di morte dell’Assicurato entro il periodo di validità del contratto;
  • assicurazione in caso di vita (sopravvivenza): la Compagnia eroga all’Assicurato un capitale, a volte trasformato in rendita, alla scadenza del contratto.

Esistono assicurazioni miste, che combinano le due garanzie in un’unica polizza, ma normalmente sono decisamente meno efficienti e convenienti per il Cliente rispetto all’acquisto di due assicurazioni separate.

GENIALLIFE offre solo un'assicurazione temporanea caso morte. Si veda anche la FAQ sull'adeguatezza.


GENIALLIFE è esclusivamente un'assicurazione di rischio, temporanea caso morte e NON costituisce un capitale o una rendita a scadenza. Questa assicurazione è adeguata solo a chi ha persone care da tutelare economicamente in caso di sua scomparsa e ritiene che costoro NON siano abbastanza tutelate da altre forme finanziarie.

GENIALLIFE è adeguata anche a chi ha contratto un mutuo e non vuole lasciare debiti agli eredi in caso di sua scomparsa.

Inoltre GENIALLIFE può essere adeguata anche per chi possiede un vasto patrimonio da lasciare agli eredi, ma in gran parte o completamente investito in forme poco liquide come gli immobili. Poiché l'assicurazione caso morte mette a disposizione un capitale agli eredi in tempi molto brevi, questo denaro può essere utile per pagare le tasse di successione senza dover svendere affrettatamente gli immobili o liquidare in fretta altre attività finanziarie.

Alcune garanzie aggiuntive di GENIALLIFE, Malattie gravi e Lui&Lei, anticipano una parte del capitale assicurato in caso di diagnosi di una malattia grave. In questo caso il prodotto è adeguato se il Contraente-Assicurato ritiene di avere necessità della somma anticipata per cure mediche o altre sue esigenze in vita.


GENIALLIFE serve anche per la copertura di un mutuo o un prestito, poiché non ha durata prefissata e anno per anno con una semplice e-mail permette di abbassare proprio come serve senza automatismi predefiniti il capitale assicurato per seguire il debito residuo che scende. In questo modo, ovviamente, il premio diminuisce nel tempo.

Inoltre, se si rimborsa il mutuo prima del tempo, si può interrompere la polizza senza formalità alla successiva scadenza annuale.

Alcuni suggerimenti dettati dall'esperienza:

  • in caso di mutuo cointestato tra due persone, si sceglie di solito di fare due contratti separati, con capitali assicurati dimezzati rispetto al valore del mutuo;
  • il Beneficiario scelto solitamente non è la Banca, ma gli eredi, che con quel denaro potranno ripagare subito il debito alla Banca. Se in quel momento il debito residuo verso la banca è minore di quanto ricevuto dall'assicurazione, ovviamente la parte eccedente resta ai Beneficiari;
  • molti Clienti apprezzano particolarmente la flessibilità di GENIALLIFE a copertura di un mutuo.

Secondo i dati ISTAT, gli italiani, insieme ai francesi, hanno la speranza di vita più alta nell’Unione Europea. La Regione italiana in cui la vita media è più lunga sono le Marche: la figura illustra la speranza di vita alla nascita regione per regione (colore più scuro significa speranza più alta).

Dal 1995 al 2006 l’allungamento di vita media è stato di ben 3 anni. Ogni 10 anni si tiene un censimento generale della popolazione italiana (l’ultimo è stato nel 2011) che certifica un ulteriore aumento della vita media, che porterà certamente a un abbassamento delle tariffe di assicurazione caso morte.

Impegnarsi a premio costante per il futuro non è una scelta vantaggiosa per i Clienti. Come nel caso dei mutui a tasso fisso, anche per il costo dell’assicurazione vita è assai probabile una “rinegoziazione” tra qualche anno, quando le tariffe scenderanno.

GENIALLIFE è l’unico prodotto di assicurazione temporanea caso morte in Italia il cui premio cambia di anno in anno riflettendo esattamente il rischio derivante dall’età: per questa ragione oggi costa molto meno di altri prodotti assicurativi, e lascia al cliente la libertà anno per anno di

  • interrompere senza penalizzazioni e senza aver pagato più del dovuto
  • adeguare il capitale assicurato aumentandolo o diminuendolo
  • approfittare di nuove e migliori tariffe proprie o dei concorrenti, appena disponibili.

GENIALLIFE è l’assicurazione caso morte con un valore in più: la libertà.

Andamento costo dell'assicurazione vita negli anni

Invecchiamento vita media nel mondo

Fortunatamente "la vita non ha prezzo"!

Chiunque può contrarre più polizze contro il rischio di morte, anche con Compagnie diverse, ciascuna delle quali pagherà il suo capitale in caso di decesso, perché non esiste un valore definito o massimo per una vita umana: è diverso dal caso di un'assicurazione di un’automobile o di una casa in cui esiste un valore massimo del bene.

GENIALLIFE non chiede - e per il rispetto della privacy non vuol sapere - se sono in essere contratti con altre Compagnie, non va dichiarato nulla in tal senso.

Uno stesso Assicurato può stipulare con GENIALLIFE uno o più contratti diversi, ad es. con Beneficiari diversi, ma la somma assicurata complessiva non può superare il limite di 350.000 euro.

Per "dolo" si intende tentativo di truffa, di crimine. Alcuni esempi tipici:

  • il Beneficiario uccide l'Assicurato per incassare la somma assicurata
  • l'Assicurato simula la morte contraffacendone i documenti e si trasferisce altrove, mentre i Beneficiari con lui d’accordo incassano la somma assicurata
  • l'Assicurato muore in uno scontro a fuoco mentre stava compiendo una rapina o un atto criminoso

Sono casi limite: se è provato il caso di Dolo del Contraente/Assicurato o del Beneficiario, l'assicurazione GENIALLIFE non paga il capitale a norma dell'opportuno articolo delle Condizioni Generali di Assicurazione .

In caso invece la morte avvenga durante un atto criminoso, ad es. una rapina, in cui l’Assicurato sia però coinvolto senza sua responsabilità, l’assicurazione pagherà regolarmente i Beneficiari.

L’assicurazione diretta in Italia è stata fondata da Leonardo Felician:

  • Il 1 luglio 1994 con l’assicurazione danni, in particolare con le polizze auto al telefono e poi online, settore che oggi conta circa 4,5 milioni di assicurati e in cui la Compagnia leader è di gran lunga Genialloyd Spa .
  • Il 22 maggio 2007 con l’assicurazione vita caso morte a marchio ONLIFE, premiata come prima classificata nell'MF Award Innovazione di CLASS/Milano Finanza il 18 novembre 2008

Da novembre 2015 il Gruppo Allianz propone GENIALLIFE al posto di ONLIFE.

GenialLife

A chi è rivolta e quali garanzie offre?

GENIALLIFE può assicurare esclusivamente cittadini residenti o domiciliati in Italia, in possesso di codice fiscale italiano, di età compresa tra 18 e 70 anni non compiuti.

La residenza può essere provata con certificazione anagrafica del Comune. Il domicilio può essere provato con copia di contratti o utenze intestate all’assicurato, ad es. contratto di affitto o di lavoro; bollette di acqua, luce, gas, immondizie, etc non più vecchi di tre mesi.

Chi è stato più di 183 giorni in un anno in Irlanda o in Belgio, dovrà dichiararlo per specifico obbligo normativo e contattare la Compagnia.


GENIALLIFE copre il rischio di morte per qualsiasi causa senza limiti territoriali a eccezione dei casi di esclusione chiaramente riportati nell'opportuno articolo delle Condizioni di Assicurazione che vanno lette accuratamente. Si tratta di pochi casi, esclusi normalmente da tutte le Compagnie in Italia (ad es. dolo). GENIALLIFE esclude sempre il suicidio.

GENIALLIFE assicura chiunque, indipendentemente dalla professione (ad es. Militari, Forze dell’Ordine, Guardie Giurate, Vigili del Fuoco, etc.) e dalle attività sportive a maggior rischio praticate (ad es. parapendio, attività subacquee, etc.).

Tuttavia, essendo la tariffa standard, il rischio di morte non è coperto nell’esercizio di alcune attività indicate all’art. 7 delle Condizioni di Assicurazione e precisamente:

  • pratica delle seguenti attività sportive: Alpinismo con scalate di grado superiore al terzo della scala UIAA, Arrampicata libera (free climbing), Arti marziali nelle varie forme, Atletica pesante, Base o Bungee jumping, Canoa fluviale, Downhill, Football americano, Hockey, Hydrospeed, Immersioni con autorespiratore, Kayak, Kitesurf, Lotta nelle sue varie forme, Paracadutismo, Pilota o passeggero di veicoli/natanti a motore in competizioni non di regolarità pura e relative prove, Pugilato, Qualsiasi sport esercitato professionalmente, Rafting, Rugby, Salto dal trampolino con sci o idrosci, Sci/Snowboard se acrobatico oppure estremo oppure alpinismo, Skeleton, Speedriding, Speleologia, Sport aerei in genere, Torrentismo (Canyoning), Tuffi da scogliere (cliff diving), Vela con traversate oceaniche;
  • pratica professionale di queste attività: lavori su impalcature o ponti, nel sottosuolo o in mare aperto, attività subacquea in genere, attività che comporti contatti con materie esplodenti, venefiche, chimiche o elettriche; esposizione a rischi speciali come incendi, presenza di animali feroci, collutazioni, acrobazie e simili;
  • eventi avvenuti nell’esercizio dell’attività professionale, eccetto il normale lavoro d'ufficio, per soggetti che appartengono a Forze o Corpi Armati, Forze dell’ordine, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Guardie Giurate.

E’ chiaro che il rischio di morte è coperto anche per chi esercita queste professioni se il decesso avviene all’interno della propria vita privata, del tempo libero o del normale lavoro di ufficio.

In casi speciali, GENIALLIFE può essere disponibile a una deroga, con o senza sovrappremio a seconda delle situzioni. Procedere nel modo seguente:

  • fare dal sito un preventivo prima anonimo, poi personalizzato,
  • spedire una e-mail all’indirizzo che verrà comunicato, descrivendo la propria situazione
  • se d’accordo, GENIALLIFE preparerà e manderà un'Appendice che recepisce e regola la deroga concessa. A quel punto il contratto potrà essere stipulato correttamente.

La scelta dei Beneficiari - cioè delle persone cui va il capitale in caso di morte dell'Assicurato - è un argomento importante in una polizza vita: quanto segue vale di norma sia per GENIALLIFE, sia per altre Compagnie.

Innanzitutto, il Contraente può scegliere liberamente uno o più Beneficiari (il capitale può essere ripartito in parti uguali tra loro o meno): i capitali erogati di una polizza vita per Legge NON RIENTRANO nell'asse ereditario. Pertanto si possono scegliere Beneficiari UGUALI o DIVERSI dagli eredi legittimi, a libera scelta. Inoltre i Beneficiari devono essere specificati già alla stipula del contratto, ma possono essere cambiati come e quando si vuole, anche nel testamento. In quest'ultimo caso non è nemmeno necessario comunicare la variazione alla Compagnia. Un valido consiglio è specificare i Beneficiari correttamente fin dall'inizio, e cambiarli in futuro solo se necessario.

  • Dei molti modi validi per specificare i Beneficiari (es.: i figli, la moglie, etc.), quello più sicuro è NOME, COGNOME e CODICE FISCALE: questa designazione è precisa e non si presta mai a contestazioni.
  • Se si desidera dividere tra più beneficiari (ad es. due figli), di solito si annota: "i sigg. X e Y in parti uguali tra loro". In mancanza di annotazione si intende comunque "in parti uguali".
  • Ovviamente è possibile indicare anche minorenni o interdetti, ma se ci si fida pienamente di un parente adulto o di una persona a loro cara, meglio indicare quest’ultima; il pagamento di un importo a un minorenne richiede comunque l’intervento del giudice tutelare al momento della liquidazione del sinistro e quindi allunga i tempi della liquidazione. Il suggerimento è di indicare minorenni solo nel caso sia veramente indispensabile farlo.
  • Va prestata attenzione al caso di "co-morienza": se il Beneficiario morisse anche lui insieme all'Assicurato, ad es. in uno stesso incidente automobilistico o aereo, il capitale andrebbe esclusivamente agli eredi del Beneficiario stesso, non agli eredi dell'Assicurato, ammesso che siano diversi. Per evitare ciò, la dizione usata di solito è la seguente: "Beneficiario del contratto è il sig. X oppure, in caso di sua mancanza, il sig. Y (oppure i sigg. Y e Z)". In questo modo è l'Assicurato a decidere chi riscuoterà il capitale in caso il Beneficiario principale non ci fosse.
  • Tutte le Compagnie usano come Beneficiari gli eredi legittimi/testamentari salvo diversa indicazione esplicita: così fa anche GENIALLIFE.
  • La scelta dei Beneficiari va comunque effettuata alla fine del salvataggio della proposta e viene stampata in polizza: può essere cambiata successivamente, anche con appendice separata, oppure nel testamento.
  • Per cambiare i Beneficiari in corso di contratto basta mandare a GENIALLIFE un’email con il numero di Proposta e i nomi e i codici fiscali dei Beneficiari scelti, accompagnato da copia di un documento di identità del Contraente a sua tutela.

La garanzia Malattie gravi anticipa al’Assicurato in vita una percentuale del capitale assicurato per il caso morte al momento della diagnosi confermata di una malattia terminale, per la quale cioè l’Assicurato ha un’aspettativa di vita inferiore a 12 mesi. Questa garanzia opera in aggiunta alla garanzia Lui&Lei, se presente.

La garanzia Lui&Lei anticipa al’Assicurato in vita una percentuale del capitale assicurato per il caso morte al momento della diagnosi di un cancro femminile o rispettivamente maschile in dipendenza dal genere dall’Assicurato. Si intende con ciò la prima diagnosi di un tumore maligno invasivo originato in uno dei seguenti siti:

  • cancro femminile: nelle mammelle, nella cervice, nel corpo uterino (utero), nella vagina, nella vulva, nelle ovaie, nelle tube di falloppio;
  • cancro maschile: nella prostata, nei testicoli o nel pene.

La garanzia opera solo se il tumore è maligno e caratterizzato da crescita incontrollata e diffusione di cellule maligne, con invasione e distruzione del tessuto normale e necessita di intervento chirurgico, e/o radioterapia e/o chemioterapia. La diagnosi deve essere confermata da prova istologica di malignità da parte di uno specialista oncologo o anatomopatologo. Questa garanzia opera in aggiunta alla garanzia Malattie gravi.

Infortunio è un evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna che produca lesioni o la morte di una persona. Gli infortuni in casa, nelle attività ricreative /sportive anche più banali e nel tempo libero sono purtroppo la causa più frequente di morte per Infortunio.

GENIALLIFE copre sempre e comunque i casi di morte da Infortunio con il capitale di base scelto in polizza.

La garanzia complementare Infortuni di GENIALLIFE garantisce ai Beneficiari il pagamento di un capitale aggiuntivo nel caso la morte dell’Assicurato sia dovuta a un Infortunio, entro un anno da esso. La garanzia può essere scelta in alternativa in due versioni:

  • qualunque causa di Infortunio
  • solo Infortuni della strada

La prima forma comprende anche la seconda, per cui non è possibile sceglierle entrambe. Se si sceglie la seconda, il costo della garanzia è naturalmente parecchio inferiore.

Gli Infortuni della Strada sono uno dei più gravi problemi sociali in Italia, con migliaia di morti e centinaia di migliaia di feriti ogni anno e un costo sociale, secondo studi ACI-Censis, di alcune dozzine di miliardi di euro che incidono pesantemente sul Prodotto Interno Lordo italiano.

GENIALLIFE copre sempre e comunque i casi di morte da incidente della strada con il capitale di base scelto in polizza, così come copre la morte da infortuni domestici, da malattia, etc.

E' possibile però incrementare il capitale assicurato solo per il caso di caso di morte da INFORTUNIO DELLA STRADA. La Compagnia pagherà il capitale aggiuntivo scelto se il decesso avviene entro 12 mesi dall'avvenimento qualunque sia stato il ruolo: pedone, passeggero, conducente, etc., nonché qualunque sia stata la causa, con qualunque grado di responsabilità.

Nonostante il diverso impatto emozionale e la diversa attenzione dei media e dei politici, gli incidenti della strada hanno un’incidenza purtroppo molto superiore alle catastrofi naturali e agli incidenti sul lavoro. Le morti da incidente stradale sono purtroppo quasi 10 volte le morti da incidente sul lavoro e il 35% del totale colpisce giovani tra i 18 e i 34 anni di età.

Il numero dei sinistri mortali sulle strade italiane negli ultimi anni è in lieve calo per i veicoli, ma sta aumentando per i pedoni. Particolare attenzione va fatta al trasporto su moto e ciclomotori dove i numeri di morti da incidente stradale sono molto più elevati in proporzione rispetto alle autovetture.

Le statistiche dimostrano che l’80% degli incidenti è dovuto a errori umani di comportamento alla guida (velocità eccessiva, manutenzione insufficiente, etc.), mentre il 20% è dovuto alla carenza di infrastrutture (strade pericolose, cattive segnalazioni, etc.) Alcune stime del Ministero della Sanità rilevano inoltre che il 30% degli incidenti d’auto è dovuto alla guida sotto l’influenza di droga/alcol.

La nostra idea di protezione

Perché GenialLife è differente?

GENIALLIFE assicura fino a 350.000 euro senza indagini sanitarie e senza burocrazia, in pochi minuti a scelta del Cliente. E’ possibile aggiungere anche un capitale aggiuntivo in caso di Morte per Infortunio (in ogni caso o solo da Infortuni della Strada, a scelta), portando così fino a 700.000 euro il capitale pagabile in caso di morte da Infortunio, mantenendo fino a 350.000 euro negli altri casi.

Il capitale minimo assicurabile è 25.000 euro. La scelta va fatta a multipli di 1.000 euro.

L'andamento del premio di un'assicurazione temporanea caso morte in GENIALLIFE dipende da garanzie prestate, ammontare del capitale assicurato, età, stato di salute e abitudini di vita dell’Assicurato. In GENIALLIFE si paga anno per anno il premio corrispondente all'età (arrotondata all'intero più vicino): per questa ragione il premio, a parità di capitale, aumenta un po’ ogni anno, perché ogni anno si è un po’ meno giovani.

Attenzione però: la vita media degli italiani si allunga, come testimoniato dall'ISTAT, Istituto Italiano di Statistica: negli ultimi 12 anni in Italia si è allungata di ben 3 anni. Il grafico presentato al World Economic Forum di Davos in gennaio 2016 (da Corriere della Sera del 21/1/16) lo illustra chiaramente.

Per questa ragione assicurarsi oggi per un lungo periodo (5 anni, 10 anni o addirittura di più) a premio fisso non è affatto conveniente per il Cliente. Le tariffe a premio fisso fanno media del prezzo su più anni, e di conseguenza all’inizio si paga parecchio di più: per ragioni finanziarie, oltre che di perdita di valore dell’euro, pagare il premio naturale, che cresce un po’ anno per anno, è assai più conveniente per il Cliente. GENIALLIFE è l’unica assicurazione in Italia che ha sistematicamente adottato questo criterio.

Per conoscere esattamente come varierà il proprio premio in funzione dell'età, andare sul sito internet www.geniallife.it e fare un preventivo anonimo in pochi secondi, poi cambiare il proprio anno di nascita, anticipando di 1,2, 3 ... anni per vedere quanto si pagherà tra 1,2,3, ... anni. Nei primi anni GENIALLIFE è MOLTO più conveniente di ogni tariffa fissa sul mercato.

Confronto esemplificativo premi GENIALLIFE/tradizionali

In ogni caso però non val la pena di andare troppo avanti nel confronto. Come in passato (cfr. figura), costo dell'assicurazione vita continuerà a scendere perché la vita media si allunga in Italia e le tariffe assicurative si abbasseranno certamente. Una ragione di più per scegliere la flessibilità di GENIALLIFE.

Aumento della vita media in Italia (Corriere della Sera, 21/1/2016)

Andamento costo assicurazione vita in Italia nel tempo (premi indicativi)

Vedere anche le FAQ Crescita del premio negli anni e rinnovi.

La durata di GENIALLIFE non è prefissata, ma flessibile, secondo necessità: si può rinnovare fino a 20 volte, fino a 70 anni di età, ma non c'è alcun obbligo. GENIALLIFE è l'unica assicurazione di questo tipo in Italia senza durata prefissata, e questo è un indubbio vantaggio per il Cliente. A distanza di parecchi anni dalla stipula, cioè nella parte destra della curva sotto riportate, è molto probabile che la tariffa GENIALLIFE sia cambiata a causa della periodica diminuzione di tariffe dovuta all’allungamento della vita media.

In sintesi: con la sua flessibilità, all’inizio GENIALLIFE costa certo molto meno di una polizza tradizionale che impegna su 5, 10 o 20 anni. È vero che c’è un aumento del premio con l’età, ma a causa dell’evoluzione delle tariffe è probabile che il premio negli ultimi anni non sia così elevato.

[Esempi grafici puramente indicativi.]

Rinnovare GENIALLIFE è facilissimo. Ogni anno all'approssimarsi della scadenza si riceverà un’email e si sarà liberi di rinnovare, pagando il premio per l'annualità successiva, oppure interrompere, senza alcun costo o penalizzazione.

La facoltà di rinnovo della polizza si basa esclusivamente sul questionario iniziale compilato sul web alla stipula del contratto: non sarà mai necessario al rinnovo compilare nuovamente questionari o effettuare visite mediche, nemmeno se nel frattempo fossero intervenuti seri problemi di salute. Si ha diritto di rinnovare anche nel caso di diagnosi infauste, che non devono nemmeno essere comunicate all’assicuratore.

I premi possono esser pagati esclusivamente in due maniere (non sono ammessi assegni, contanti o conti correnti postali):

  • a mezzo carta di credito intestata al Contraente dal sito GENIALLIFE (entrare prima nell’Area Personale)
  • a mezzo bonifico da un conto corrente bancario di cui il Contraente sia intestatario o cointestatario: il bonifico con il numero di Proposta nella causale va effettuato sul c.c. intestato a favore di Allianz Global Life dac. – INCASSI GenialLife con IBAN IT 54 T 02008 05351 000103892102

Il bonifico può essere ordinato da un conto corrente italiano o straniero, anche online.

La scelta della modalità di pagamento si effettua nell'ultima pagina di richiesta sul web della proposta, ma prima di pagare può essere sempre cambiata a partire dalla propria Area Personale.

Anche se è annuale con opzione di rinnovo, la detraibilità fiscale di GENIALLIFE è pienamente garantita alle condizioni e nei limiti di legge. Si può detrarre dall'imposta sulle persone fisiche (IRPEF) il 19% del premio pagato nell'anno solare precedente, entro il limite massimo di € 530, cumulativo per tutte le polizze vita e infortuni dello stesso contribuente.

Operativamente, a inizio marzo dell'anno successivo al pagamento del premio GENIALLIFE il Contraente riceverà automaticamente un’e-mail contenente la documentazione da consegnare al proprio commercialista per la detrazione del premio sulla dichiarazione dei redditi relativa all'anno precedente.

Non è un argomento di cui si parla volentieri, ma è bene sapere come funziona la liquidazione di un sinistro in caso di decesso dell'Assicurato.

Le istruzioni specifiche si trovano nell'opportuno articolo delle Condizioni di Assicurazione . In sintesi, gli eredi devono inoltrare diversi documenti alla Compagnia che si impegna ad effettuare il pagamento entro breve dal ricevimento della documentazione completa. La velocità è un fattore chiave, che può rendere utile un'assicurazione caso morte anche a chi può lasciare agli eredi sostanze ingenti (ad es. immobili), che però richiedono tempo per essere rese liquide.

E’ essenziale però che la documentazione ricevuta dalla Compagnia sia completa per poter procedere alla liquidazione. I documenti necessari sono:

  1. originale o fotocopia autenticata di carta d’identità o passaporto o patente di guida del Contraente e di tutti i Beneficiari, oppure originale di un certificato d’anagrafe italiana;
  2. richiesta di liquidazione firmata da ciascun Beneficiario contenente gli estremi per l’accredito del pagamento;
  3. Dichiarazione di Non Residenza in Irlanda di tutti i Beneficiari;
  4. certificato di morte dell’Assicurato in originale, rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile in carta semplice;
  5. certificato medico attestante la causa del decesso;
  6. relazione del medico curante dell’Assicurato su un modulo inviato dalla Società;
  7. in caso di ricovero, copia di tutte le cartelle cliniche, complete di anamnesi e autenticate dalla Direzione Sanitaria;
  8. in caso di morte violenta, copia degli atti legali completi (Autorità Giudiziaria/Polizia Giudiziaria) compreso eventuale referto autoptico, richiesta di archiviazione del Pubblico Ministero e provvedimento di archiviazione del Giudice per le Indagini Preliminari;
  9. in caso di successioni testamentarie, copia del testamento pubblicato ai sensi dell'art. 620 C.C., per verificare che i Beneficiari della Polizza vita non siano stati modificati (artt. 1920 e 1921 C.C.);
  10. atto notorio di successione che indichi, in caso di designazione contrattuale generica:
    • generalità complete di tutti gli eredi dell'Assicurato deceduto, ancorché rinunciatari;
    • generalità complete dei tutori di eredi incapaci (minori, interdetti, ecc.) nominati dal Giudice Tutelare;
    e che attesti sempre e comunque:
    • per le successioni testamentarie: che il testamento è l'ultimo, ritenuto valido ed efficace e senza opposizioni;
    • per le successioni legittime: la mancanza di qualsiasi disposizione testamentaria;
  11. in caso di eredi incapaci (minori, interdetti, ecc.), copia dell’autorizzazione all'incasso del Giudice Tutelare con esonero della Società da ogni responsabilità sul pagamento.

Per denunce di sinistri sulle garanzie Malattie gravi e Lui&Lei, il Beneficiario è l'Assicurato stesso, in vita, che deve scrivere un'email alla Compagnia e riceverà subito indicazioni precise. Sarà poi naturalmente necessario inviare gli opportuni certificati medici.

Sito e Password

Come accedere all'area personale

GENIALLIFE assicura a partire da 18 e fino a 70 anni di età (arrotondata all’intero più vicino), altrimenti il sito non calcola il preventivo.

Se si è usato un indirizzo e-mail fittizio, o anche un indirizzo e-mail reale dal quale sono stati chiesti troppi preventivi, questo potrebbe risultare bloccato: provare in questi casi con un indirizzo e-mail valido diverso.

Ci sono però alcuni altri casi in cui il preventivo NON può proprio essere calcolato sul sito, quando si risponde SI’ ad alcune domande anamnestiche oppure se il rapporto peso-altezza è troppo grande, oppure troppo piccolo.

In questi casi il suggerimento è:

  • completare il preventivo con risposte fittizie che permettano di ottenere un prezzo
  • se il prezzo è interessante, aggiungere i dati anagrafici passando alla proposta personalizzata
  • NON STIPULARE in nessun caso questa proposta fittizia, basata su dichiarazioni inesatte!
  • ricevere dopo pochi minuti la proposta per email che contiene un indirizzo di supporto a cui scrivere in caso di necessità
  • a questo punto inviare invece un’e-mail con il numero di proposta spiegando la propria situazione per vedere se è possibile ottenere una deroga
  • GENIALLIFE valuterà entro un paio di giorni e risponderà. Se è possibile assicurare il rischio, verrà proposta un'Appendice, con o senza un sovrappremio.

Il Regolamento Isvap 34/2010 dà diritto a scegliere se ricevere carta o comunicazioni digitali prima, durante e dopo la stipula di un contratto assicurativo a distanza. Tuttavia i Clienti che scelgono comunicazioni esclusivamente digitali e non cambiano poi la scelta non pagano il costo di 10 euro. Nulla vieta però di stampare e conservare i documenti pdf e/o le email che perverranno dalla Compagnia.

Le proposte personalizzate GENIALLIFE ricevute a mezzo email sono protette da una password a tutela dei dati personali del Contraente: basta digitare come password il CODICE FISCALE del Contraente immesso sul sito, scritto però TUTTO IN LETTERE MAIUSCOLE.

Al completamento della raccolta dati di una proposta GENIALLIFE sul sito web, viene creata un’Area Personale che di norma ha come NomeUtente l’indirizzo email e una password provvisoria generata a caso dal sistema. Se si preferisce (o se già esistesse) è possibile variare il NomeUtente, ma soltanto nel momento della creazione dell’Area Personale, poi non è più possibile.

Se si riceve l’avviso che bisogna scegliere un nome utente diverso, significa che quel nome utente è già associato a un diverso codice fiscale e quindi bisogna scegliere qualunque nome diverso. Il nome utente spesso è un indirizzo email, ma può anche essere qualunque altra sequenza di caratteri, ad es. un Cognome o un Nome.

Come d’uso, al primo accesso verrà richiesto di cambiare la password provvisoria.

Per rientrare nella propria Area Personale vanno inseriti NomeUtente e Password. In caso di smarrimento password è possibile chiedere dal sito di rigenerarla: come d’uso, questa nuova password verrà inviata all’indirizzo email associato al NomeUtente.

Per ragioni di normativa in vigore, l’Area Personale è individuale e non può contenere dati di persone diverse, nemmeno se correlate (es. marito/moglie). E’ possibile però che due Aree Personali diverse, con NomeUtente diverso, facciano riferimento allo stesso indirizzo email.

Se si richiede una nuova proposta, magari dopo molto tempo, al momento di fornire il proprio codice fiscale verrà automaticamente riconosciuta l’esistenza di un’Area Personale. Per proseguire si può fornire la password (oppure chiedere di rigenerarla se dimenticata), oppure creare un’Area Personale nuova di zecca, però con un nome utente nuovo, che non sia già stato usato.

Dall’Area Personale si possono effettuare tutte le operazioni necessarie:

  • Richiesta nuove quotazioni o salvataggio nuove proposte
  • Modifica modalità di pagamento su proposte salvate
  • Effettuazione pagamenti a mezzo carta di credito
  • Upload e download di documenti
  • Invio di email alla Compagnia

Questo documento è stato redatto da Allianz Global Life a solo scopo informativo: esso non costituisce parte e non può in alcun modo essere considerato come offerta di vendita o come sollecitazione di qualsiasi genere all'acquisto, alla sottoscrizione o in genere all'investimento. Le informazioni rese disponibili attraverso questo documento non devono essere infatti intese come una raccomandazione o un suggerimento a porre in essere una determinata operazione. Ciascun cliente dovrà formarsi un proprio autonomo convincimento in merito all'opportunità di stipulare una polizza sulla vita e a tale scopo non dovrà basarsi su detta documentazione. Allianz Global Life non assume alcuna responsabilità per eventuali inesattezze dei dati riportati e/o elaborati nel documento.

Allianz Global Life non sarà responsabile per gli effetti derivanti da un utilizzo diverso da quello consentito, né per danni diretti o indiretti che possano risultare dall’utilizzo dei dati e delle informazioni ivi rappresentati. Prima della sottoscrizione leggere il Fascicolo informativo disponibile sul sito www.geniallife.it