Calcola il preventivo della tua polizza vita GenialLife


Calcolare un preventivo per la tua polizza vita GenialLife è facilissimo!

Il nostro motto è: 3 secondi per una quotazione, 3 minuti per un preventivo, 24 ore per essere assicurati!

Ottenere una quotazione gratuita e anonima per la tua assicurazione vita è semplice e immediato.

Ti basterà fornire tre dati:

  • la tua data di nascita;
  • il tuo genere: maschio o femmina;
  • il tuo status di fumatore/non fumatore.

Forniti questi dati, dovrai valutare l’importo del capitale da assicurare e le eventuali coperture aggiuntive.

Per attivare GenialLife, non è necessaria la visita medica! Dovrai compilare il questionario sanitario online: si tratta di 4 semplici domande che ci permetteranno di valutare il tuo stato di salute e fornirti una quotazione personalizzata.

Attivare la polizza è facile e veloce: se desideri ricevere il preventivo completo, devi procedere fornendoci le tue informazioni personali e indicando i beneficiari della polizza.

Il preventivo, una volta salvato nella tua area personale, è valido per un massimo di 30 giorni. Il preventivo non è vincolante e potrai decidere se stipulare il contratto oppure no.

Per qualsiasi dubbio potrai sempre contattare il nostro Servizio Clienti.

Scegliere il beneficiario

La scelta del beneficiario della tua assicurazione vita GenialLife rappresenta il passaggio più importante!

Il beneficiario di una polizza vita è il soggetto a cui viene liquidato il capitale assicurato indicato nel contratto in caso di sinistro (art. 1920 del Codice Civile).

La scelta del beneficiario può avvenire in due modi:

  • Per designazione nominativa, indicando per ogni beneficiario: nome, cognome, data di nascita, città di nascita, codice fiscale e relativa percentuale del capitale assicurato.
  • Selezionando i soggetti desiderati da una lista di figure giuridiche precompilata. 

La designazione nominativa, essendo specifica e certa, è la soluzione da preferire. 

Ad esempio, in caso di mancata designazione nominativa, al decesso dell’assicurato potrebbe essere più difficile ricercare e identificare i beneficiari cui liquidare la prestazione. 

In alternativa alla designazione nominativa, sono disponibili le seguenti formule generiche:

  • coniuge dell'assicurato;
  • eredi legittimi dell'assicurato in parti uguali;
  • figli nati e nascituri dell'assicurato in parti uguali;
  • eredi testamentari dell’assicurato in parti uguali o, in mancanza di testamento, gli eredi legittimi dell’assicurato in parti uguali.

È importante che il beneficiario sia al corrente della polizza in essere, poiché è suo onere, in caso di evento improvviso, denunciare attraverso gli appositi canali l’apertura della pratica per ottenere la liquidazione del capitale assicurato.

Inoltre, si segnala che è onere del contraente informare i beneficiari dell’esistenza del contratto stesso.

Alcuni consigli pratici

La scelta dei beneficiari è un argomento importante in una polizza vita.
Riportiamo di seguito alcuni concetti importanti:

  • Asse ereditario: Il contraente può scegliere liberamente uno o più beneficiari. I capitali erogati di una polizza vita per legge non rientrano nell'asse ereditario, pertanto si possono scegliere beneficiari uguali o diversi dagli eredi legittimi, a libera scelta.
  • Multibeneficiari: se si designano più beneficiari, è possibile stabilire in quali parti si desidera suddividere il beneficio. In mancanza di annotazione si intende comunque "in parti uguali".
  • Beneficiari minorenni: è possibile indicare anche soggetti minorenni o interdetti. La liquidazione del capitale a un minorenne però richiede l’intervento del giudice tutelare.
  • Commorienza: nell’infausta ipotesi di commorienza di assicurato e beneficiario, il capitale andrebbe esclusivamente agli eredi del beneficiario stesso, non agli eredi dell'assicurato, ammesso che siano diversi.

Come modificare il beneficiario

Il contraente può modificare il soggetto beneficiario della polizza?
La risposta è sì, ed è possibile cambiarlo ogni volta che lo si ritiene opportuno.

Per effettuare la modifica si deve scrivere direttamente alla propria assicurazione, che si occuperà di fornire al cliente le precise istruzioni per rendere efficace la nuova nomina.

È possibile cambiare il beneficiario nel proprio testamento, inviando comunque la comunicazione di avvenuta variazione alla propria compagnia.

La designazione del terzo referente

Il terzo referente rappresenta una figura di supporto diversa dal beneficiario, a cui GenialLife potrà far riferimento, in caso di decesso dell’assicurato, per procedere con la liquidazione della prestazione.

La designazione del terzo referente è facoltativa e può essere effettuata nelle stesse modalità di quelle del beneficiario, ossia in fase di emissione o in ogni altro successivo momento.

Si tratta di una delle più recenti novità disposte in materia assicurativa dal Regolatore italiano IVASS con Regolamento 41 del 2018 (art. 11, comma 4), che dispone che i moduli della proposta assicurativa debbano contenere lo spazio necessario per l’indicazione di un referente terzo che comunichi col beneficiario, nel caso in cui il contraente abbia esigenze di riservatezza.


Modalità di pagamento
       
Seguici su
       
Puoi contattarci anche qui